Attualità

Attualità

Qui potrete scoprire le novità nei campi della ricerca e della medicina, il programma delle manifestazioni ed eventi benefici o leggere le cronache degli eventi passati.

Vuole rimanere sempre aggiornato?

Si abboni alla infoletter elettronica della Società svizzera sclerosi multipla

REGISTRARSI

Nuovo numero di FORTE: La SM nei giovani adulti

A 27 anni Suzana Radovanovic ha dovuto sopportare già numerose avversità del destino. Come una maledizione, la vita della sua famiglia è oscurata da una malattia inguaribile. Mentre altri alla sua età iniziano la propria carriera professionale, Suzana deve ricominciare ancora una volta da capo.

Sclerosi multipla: un destino ineluttabile?

La SM è la malattia neurologica più frequente nella fascia d’età dai 20 ai 40 anni. Trattandosi di una patologia cronica, le persone che hanno appena ricevuto la diagnosi di SM sono assalite da numerosi interrogativi. E soprattutto i giovani, che di per sé devono già confrontarsi con molteplici cambiamenti e sfide, possono pensare che alcune situazioni siano insormontabili.

[Translate to Italienisch:]

Muoversi fa bene: attività fisica e fatigue

Le persone con SM di una certa età si ricordano bene quando prima l’indicazione era di astenersi dal praticare attività fisica o sport faticosi, considerati alla stregua di infezioni o di altre logoranti patologie. Nel frattempo la scuola di pensiero è cambiata. L’approccio odierno si riassume piuttosto con la massima «Muoversi fa bene», un principio che vale anche per le persone con SM.

Alcune ricerche analizzano i meccanismi alla base della malattia

La Società svizzera sclerosi multipla sostiene con sovvenzioni importanti progetti di ricerca nell’ambito della SM. Tra questi rientra uno studio concernente l’interazione tra flora intestinale e sistema immunitario. Tuttavia, non tutti i progetti supportati riguardano esclusivamente la SM. Alcuni ricercatori si concentrano anche su malattie che presentano dei punti in comune con questa patologia.

×