Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

Nuovo studio su Covid-19 e sclerosi multipla

A febbraio 2021 inizierà un nuovo studio con l'obiettivo di ottenere informazioni e risposte a domande per le persone con SM legate al Covid-19. L’indagine fa parte dello studio di coorte svizzero sulla sclerosi multipla, cofinanziato dalla Società svizzera SM.

Il Covid-19 ci ha accompagnato per tutto il 2020. Tuttavia, non sono ancora disponibili studi sistematici che possano rispondere in modo tempestivo alle domande specifiche delle persone con SM sul Covid-19. Il nuovo studio, che inizierà nel primo trimestre del 2021 e durerà 24 mesi, mira a cambiare proprio questo. Utilizzando i dati esistenti e i campioni biologici provenienti dallo studio di coorte svizzero sulla SM, verranno raccolte informazioni sul decorso del Covid-19 nelle persone con SM, sull'impatto a lungo termine della malattia, sull'influenza dei farmaci e sui risultati relativi alla vaccinazione contro il Covid-19 nonché alla sua protezione a lungo termine. I risultati dello studio saranno resi disponibili al pubblico attraverso pubblicazioni e presentazioni come il Congresso Europeo ECTRIMS (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis). Allo studio partecipano diverse cliniche universitarie e ospedali.

La Società svizzera SM ha potuto investire oltre 27 milioni di franchi svizzeri nella ricerca sulla SM in Svizzera solo dal 2010 grazie ai donatori. Con questi contributi finanziari vengono sostenuti progetti qualificati di tutte le discipline e direzioni di ricerca pertinenti. L'attenzione è sempre rivolta alle persone con SM per:

  • Migliorare il trattamento della SM;
  • Migliorare la qualità di vita delle persone colpite;
  • Trovare la causa della SM e quindi creare la possibilità di un mondo senza SM.

Il congresso specialistico «State of the Art Symposium 2021» del 23 gennaio 2021 è stato incentrato sull’argomento «SM e malattie infettive» con una presentazione sul tema attuale «Vaccinazione». I contributi sono pubblicati sul sito web della Società svizzera SM.

×