Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

SM e vaccinazioni

Nel contesto dell’«MS State of the Art Symposium», la presentazione del PD Dr. Matthias Mehling dell’Ospedale Universitario di Basilea ha chiarito che le vaccinazioni non sono la causa scatenante dell’insorgenza della SM e che non possono nemmeno provocare degli attacchi. Inoltre, ha evidenziato che le persone con SM possono essere vaccinate contro diverse malattie e che le vaccinazioni sono addirittura fortemente raccomandate.

Attualmente, quello del vaccino è un tema molto sentito. Le vaccinazioni offrono un buon livello di protezione da malattie letali come ad esempio la difterite o il tetano. «Si stima che, grazie alle vaccinazioni, nel mondo ogni anno si evitano dai due ai tre milioni di decessi», ha spiegato il PD Dr. Matthias Mehling. Ha inoltre sottolineato che, alla luce della pandemia di coronavirus, le vaccinazioni assumeranno nei prossimi tempi una rilevanza ancora maggiore.

Le vaccinazioni non causano la SM

Nell’ambito della propria ricerca di informazioni in rete, le persone con SM si imbattono sempre in relazioni nelle quali si sostiene che vi sia un nesso tra le vaccinazioni e l’insorgenza della SM e gli attacchi di SM. È vero che il sistema immunitario svolge un ruolo importante, sia nel quadro dell’insorgenza della SM che dello sviluppo di una protezione vaccinale. Tuttavia, il dottor Mehling ha sottolineato che in nessuno dei numerosi studi scientifici, in parte caratterizzati anche da un numero di partecipanti estremamente elevato, sono stati individuati elementi a supporto della tesi secondo la quale i soggetti vaccinati si ammalerebbero di SM più frequentemente rispetto a coloro che non si sottopongono a vaccinazioni. «Penso che possiamo chiudere definitivamente l’argomento», ha affermato. Studi che miravano a scoprire un’eventuale correlazione tra le vaccinazioni e l’insorgenza di attacchi in persone che avevano già la SM non hanno evidenziato un rischio maggiore nei primi tre mesi dopo l’inoculazione del vaccino. Oltre a ciò, immagini del cervello generate tramite risonanza magnetica non hanno portato alla luce segnali riconducibili a processi infiammatori da SM correlati a una vaccinazione.

Molte vaccinazioni sono sicure ed efficaci

Cosa succede se, a causa di una malattia come la SM, una persona viene sottoposta a un trattamento che ha effetti sul sistema immunitario? Un vaccino può ancora risultare efficace e, soprattutto, è sicuro in una situazione simile? Sulla base dei risultati di studi scientifici sul tema è noto che, in tal senso, il tipo di farmaco e di vaccino utilizzato hanno un ruolo essenziale. Come spiegato dal dottor Mehling, sulla scorta di relativi studi finora è stato dimostrato che, generalmente, le vaccinazioni effettuate su persone con SM sottoposte a terapie a base di Copaxone®, Avonex®, Betaferon®, Rebif®, Tecfidera®, Tysabri® o Aubagio® sono efficaci. Se nell’ambito di una terapia per contrastare la SM vengono impiegati altri principi attivi, l’efficacia del vaccino può diminuire. L’efficacia del vaccino contro il coronavirus nelle persone con SM è oggetto di uno studio svizzero di ampia portata attualmente in corso.

Per quanto riguarda la sicurezza di una vaccinazione per le persone con SM, in generale si può affermare che, per la maggior parte dei vaccini, è garantita indipendentemente dalla terapia impiegata. È necessario agire con cautela solo per quanto riguarda i cosiddetti «vaccini vivi» (ad es. per morbillo, parotite, febbre gialla), che andrebbero somministrati prima di iniziare un trattamento per la SM. Infine, il dottor Mehling ha evidenziato che le persone con SM possono essere vaccinate contro diverse malattie e che le vaccinazioni sono addirittura fortemente raccomandate. Al momento, non vi sono evidenze a supporto della tesi secondo la quale le persone con SM non dovrebbero ricevere la vaccinazione per il coronavirus.

«MS State of the Art Symposium»

L’«MS State of the Art Symposium» è il più importante congresso specialistico sulla sclerosi multipla in Svizzera ed è organizzato dalla Società svizzera sclerosi multipla e dal suo Comitato scientifico. Quest'anno, a causa della situazione pandemica, il simposio si è tenuto in forma virtuale il 23 gennaio 2021.

Conferenza scientifica del Dr. Mehling, Basilea (in inglese)

Ulteriori informazioni sui farmaci menzionati possono essere trovate nei nostri fogli informativi SM.


Ringraziamo i seguenti sponsor per aver sostenuto l’evento

Gold Sponsor
Hollister (Schweiz) / Liberty Medical Switzerland AG

Silver Sponsors
Rehaklinik Zihlschlacht AG | AsFam GmbH

Bronze Sponsors
Berner Klinik Montana | heimelig betten AG | Publicare AG

×