Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

Registro svizzero SM: vi è familiarità nella SM?

Il grafico del mese di settembre rivolge la propria attenzione alle famiglie dove più di un membro è affetto da sclerosi multipla. Che legami di parentela sussistono tra le persone con SM?

Di tutte le persone con SM incluse nel Registro svizzero SM, quasi il 20% (la barra più lunga in alto) ha indicato la presenza di un ulteriore caso di sclerosi multipla nella propria famiglia. In circa la metà dei casi (8%) si tratta di un parente stretto del nucleo familiare, ossia un genitore, un fratello, una sorella o una figlia. Le cinque barre sottostanti sommate insieme corrispondono alla lunghezza della seconda barra dall’alto.  Sino a oggi nessuno ha indicato nel Registro di avere un figlio maschio con SM. La maggiore incidenza della malattia tra sorelle e madri rispetto a padri e fratelli può dipendere dal fatto che generalmente le donne sono colpite da SM con frequenza doppia rispetto agli uomini.

I dati raccolti dal Registro SM confermano le attuali conoscenze in materia: si stima che per circa il 15% di tutte le persone con SM vi siano ulteriori membri nella famiglia affetti dalla patologia. Tale risultato suggerisce una predisposizione genetica che contribuisce all’insorgenza della SM, senza tuttavia costituirne presumibilmente la causa esclusiva. Gli studi hanno mostrato che persino tra gemelli omozigoti «solo» nel 20-30% circa dei casi entrambi i soggetti sono colpiti da SM. Questi studi sui legami familiari tra le persone con SM rappresentano un tassello importante nel progresso verso una migliore comprensione delle cause alla base della sclerosi multipla.

>> Scoprite di più sul Registro svizzero SM e iscrivetevi subito!

×