Dettaglio

In che modo la SM causa affaticamento?

L'affaticamento  (fatigue) è uno dei sintomi più comuni e più importanti associati alla SM (sclerosi multipla). Può manifestarsi improvvisamente e impedire anche le attività quotidiane più semplici.

Si sente, stanco/a, assonnato/a, demotivato/a? Sente che i suoi muscoli sono rallentati e pesanti? Le è difficile svolgere compiti semplici anche dopo avere riposato a sufficienza? Ci mette di più a comprendere le frasi o a comporle?

Questi sono esempi di affaticamento, il sintomo più comunemente segnalato e più debilitante nella SM.

La causa principale dell'affaticamento nella SM non è ancora stata completamente chiarita. Le ricerche in questo campo costituiscono una sfida, perché l'affaticamento, detto anche fatigue, può avere origini diverse e manifestarsi in molti modi. Tuttavia, i ricercatori hanno identificato diverse fonti di affaticamento correlato alla SM, che possono essere usate per lo sviluppo di nuovi trattamenti contro l'affaticamento.

Affaticamento correlato a danno cerebrale e spinale

La SM è causata da un attacco autoimmune alla mielina, la sostanza che protegge le cellule nervose del cervello e della colonna vertebrale. Questi attacchi hanno un effetto profondo sulla capacità del sistema nervoso di controllare la cognizione, la memoria, i movimenti e molte altre funzioni.

L'affaticamento che ha origine direttamente dal danno mielinico e dagli eventi direttamente associati agli attacchi autoimmuni si chiama affaticamento primario. L'affaticamento primario può esser causato da:

Danno nella zona cerebrale che controlla l'affaticamento: un danno dell'ipofisi del cervello può bloccare o modificare la produzione degli ormoni specifici che controllano l'affaticamento.

Iperattività del sistema immunitario: gli attacchi autoimmuni sono caratterizzati da alti livelli di citochine. Il rilascio delle citochine avviene durante un attacco virale o di SM ed è noto che ciò causa la sensazione di stanchezza.

Aumento del consumo energetico a causa della riparazione del tessuto danneggiato: il cervello non è un organo rigido. Le zone cerebrali deputate ad un determinato compito, possono trasferire le funzioni ad altre aree, creando nuove connessioni neurali. Questo «ricollegamento» richiede molta energia e alcuni affermano che il cervello da solo consuma il 20% dell'energia dell'organismo. L'energia necessaria per la riparazione delle aree danneggiate è enorme. Questo impoverimento dell'energia causa una sensazione generale di affaticamento.

Affaticamento causato dai sintomi della SM

L'affaticamento secondario è la conseguenza dei sintomi della SM. L'esempio migliore è l'affaticamento conseguente a mancanza di sonno causata da diversi sintomi associati alla SM, come spasmi muscolari, sindrome delle gambe senza riposo, disfunzioni della vescica, stress e depressione associata alla SM. L'affaticamento secondario può essere scatenato anche dai medicamenti usati per il trattamento della SM.

Cosa fare per contrastare l'affaticamento

I pazienti devono discutere accuratamente di questi sintomi con il proprio medico per stabilire se l'affaticamento che provano è un sintomo specifico della malattia o se si tratta della manifestazione di un'altra sindrome/malattia.In alcuni casi possono essere prescritti medicamenti, mentre in altri cambiamenti dello stile di vita possono aiutare a superare gli ostacoli quotidiani.

Dott. Lutz Achtnichts

Riferimenti
Braley, T.J. and R.D. Chervin, Fatigue in multiple sclerosis: mechanisms, evaluation, and treatment. Sleep, 2010. 33(8): p. 1061-7.
×