Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

Incontro ricerca: migliorare la rimielinizzazione

Migliorare la rimielinizzazione nei giovani adulti e negli individui più anziani modulando l’espressione e l’attività degli enzimi di rimodellamento della cromatina: è questo l’obiettivo di un progetto di ricerca lanciato all’Università di Friburgo con il sostegno della Società SM.

Nella serie «Rencontre recherche» (punto d’incontro di ricerca), alcuni ricercatori sostenuti finanziariamente dalla Società SM presentano i propri progetti. Di seguito, potete leggere il rapporto della professoressa Claire Jacob dell’Università di Magonza (Germania).

Il nostro progetto

La riparazione della guaina mielinica dopo una lesione non è ottimale e diventa inefficace nell’ambito della sclerosi multipla; ciò comporta una progressiva perdita delle funzioni del sistema nervoso.

Il nostro studio ha permesso d’individuare un meccanismo e un trattamento, la teofillina, che favorisce la riparazione della mielina. Siamo riusciti a dimostrare che un trattamento di 4 giorni di teofillina a basso dosaggio su topi adulti, giovani e d’età avanzata, consente di aumentare l’efficacia nella riparazione della mielina nel sistema nervoso periferico dopo una lesione traumatica e nel sistema nervoso centrale a seguito di una lesione demielinizzante.

Questi risultati molto promettenti hanno condotto a un progetto di sperimentazione clinica con l’obiettivo di riparare la guaina mielinica nelle persone con sclerosi multipla.

La nostra motivazione

Lo scopo del mio gruppo di ricerca è comprendere a fondo i meccanismi di rigenerazione e di utilizzare tali meccanismi per migliorare la riparazione delle lesioni dovute a un trauma o a una malattia demielinizzante come la sclerosi multipla.

>> Articolo: «Ricerca sulla SM all’insegna del successo: le attività generate dalla vostra donazione»

×