Dettaglio

Registro svizzero SM: Lavoro e sclerosi multipla – una prima valutazione statistica

Per molte persone con SM, mantenere il proprio posto di lavoro è di grande importanza ed è un fattore che contribuisce notevolmente alla qualità della vita. I dati del Registro SM aiutano a comprendere meglio le tante e diverse sfide poste alle persone colpite e a elaborare misure volte a favorire il proseguimento della rispettiva attività lavorativa.

«Come andranno le cose dopo la diagnosi?», «L’azienda si dimostrerà comprensiva nei confronti della mia situazione?», «Con chi posso parlare della mia diagnosi?». Queste e altre domande rela-tive al tema «lavoro» interessano numerose persone con SM e per questo vengono tematizzate an-che nel Registro svizzero SM. Già un grafico precedente aveva messo in luce la quota di persone che, con il subentrare della diagnosi, sono state costrette a ridurre sempre di più il proprio impegno professionale. Il grafico attuale di settembre è il primo di una serie dedicata al tema delle sfide che le persone con SM si ritrovano ad affrontare nella vita lavorativa.

Il grafico a sinistra mostra il numero di persone con SM in età lavorativa occupate part-time o a tempo pieno. In totale, il 46% svolge un’attività part-time e il 21% ha una posizione a tempo pieno. In questo contesto, gli uomini che lavorano a tempo pieno sono in numero maggiore rispetto alle donne. Per quanto riguarda il tipo di patologia, emerge che il numero di persone con una SM recidivante-remittente che svolge un’attività a tempo pieno è più alto rispetto a quello di persone colpite da una SM progressiva (primaria e secondaria).

Il grafico a destra mostra che la metà delle persone con un’occupazione part-time o a tempo pieno deve affrontare limitazioni sul posto di lavoro a causa della SM. Anche in questo caso la forma della patologia si rivela determinante. Le persone con una SM progressiva citano con maggiore incidenza la presenza di limitazioni sul posto di lavoro rispetto alle persone con un decorso recidi-vante-remittente.

Quali sono le ripercussioni principali della SM che comportano l’insorgere di ostacoli al lavoro? Questa domanda verrà approfondita nel prossimo grafico del mese. Inoltre, nel nostro sondaggio attuale sul decorso dopo 18 mesi viene dedicata un’attenzione particolare al tema «SM e lavoro». Ogni singolo contributo è fondamentale affinché la situazione delle persone con SM continui a migliorare. Vi ringraziamo per l’impegno profuso!

>> Partecipare ora al Registro svizzero SM

×