Dettaglio

Nuovo numero di FORTE: La SM prende il suo pedaggio

La prima metà della sua vita Christina Kauth l’ha dedicata agli altri. Come infermiera a domicilio ha assistito chi non era in grado di gestire la propria quotidianità senza un aiuto esterno. Con la diagnosi di SM si è insinuato un lento cambio di ruolo: oggi è lei a ricevere assistenza a casa propria.

Quando a Christina Kauth fu diagnosticata la sclerosi multipla poco prima dell’inizio del millennio, sapeva esattamente a cosa andava incontro. Come assistente domiciliare si occupava anche di persone con SM ed era consapevole di quanto la malattia potesse essere spietata.

Per anni ha avuto forti dolori scatenati dalla spasticità. «Questi dolori erano infernali», dice Christina Kauth. Dopo molte esitazioni, ha finalmente deciso di ricorrere una cosiddetta pompa contro il dolore. Leggete nel ritratto di FORTE come oggi Christina Kauth convive con la SM e cosa le dà forza ogni giorno per la sua impegnativa vita quotidiana.

Altri interessanti contributi nella rivista FORTE

Intervista professionale su SM e dolore cronico

In Svizzera, circa il 20% della popolazione soffre di dolori cronici; tra le persone con SM questo dato è pari al 40%. Come possono le persone colpite migliorare la loro qualità di vita? E quali sono gli approcci terapeutici? La Dr.ssa Lorinde Huard dell’Istituto svizzero per il trattamento del dolore di Losanna ci fornisce alcune informazioni.

Che cosa sappiamo della fatigue nella sclerosi multipla?

La fatigue è uno dei sintomi più frequenti nella sclerosi multipla, eppure la sua causa non è del tutto chiara. A che punto sono la medicina e la ricerca oggi? La Dr.ssa med. Zina-Mary Manjaly e Inês Pereira riassumono le attuali conoscenze sul tema.

Alimentazione e SM: falsi miti e realtà

Libri e siti web forniscono una miriade di consigli su svariate forme di alimentazione talvolta elogiate come soluzioni miracolose. Ma cosa di tutto ciò corrisponde a verità e può essere utile per le persone con SM? La Prof. Dr.ssa Caroline Pot ci fornisce alcune risposte.

Alyssa: la diagnosi di SM come stimolo

Alyssa è poco più che ventenne quando riceve la diagnosi di sclerosi multipla e gli studi ancora da portare a termine. A quell’età la ragazza non si sarebbe mai aspettata di doversi scontrare con una diagnosi che le ha sconvolto la vita.

×