Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

Karma fuori servizio

Avevamo un collega, un tipo simpatico. Un pomeriggio stavamo parlando, facendo ancora qualche battuta sul volo, quando improvvisamente ha iniziato a girare sulla sua sedia da ufficio, sempre più velocemente, fino a quando alla fine è caduto sul pavimento.

Non ho reagito perché il suo comportamento corrispondeva all'ultima battuta, sembrava che stesse imitando ciò che aveva detto. Improvvisamente l'impiegato ha cominciato a schiumare dalla bocca, mi sono reso conto che questo non era uno scherzo, era una cosa seria.

Un elicottero ha dovuto trasportarlo in ospedale con una certa urgenza. Alla fine si scoprì che soffriva di crisi epilettiche. Non ne aveva mai parlato, era un segreto, un tabù.

Non avrebbe dovuto. Avremmo potuto prendere più precauzioni insieme, o reagire meglio e senza panico se avessimo saputo della sua malattia.

La verità è che lo avremmo assunto comunque, anche con la sua malattia.

Ci ho pensato spesso negli anni seguenti, senza amarezza, quando io stesso ho presentato 700 domande di lavoro. Mi sono presentato «onestamente» innumerevoli volte - ma non ho più ottenuto un lavoro.

Oliver R. Lattmann


Lattmann & Luana: LUI si è fatto da solo e ha diretto una flotta di jet d'affari come manager d'aviazione prima che la SM gli causasse un blocco temporaneo. LEI ha battuto Belinda Bencic sul campo da tennis, ora combatte la SM, che cerca di metterla in ginocchio ogni giorno. Oliver R. Lattmann (55) e Luana Montanaro (28) scrivono da prospettive completamente diverse su una cosa in comune: la loro SM. Come e dove incontrano comprensione e solidarietà nella vita quotidiana? E quali ostacoli e tabù incontrano (ancora) intorno alla SM nel mondo esterno? Lattmann & Luana: #insiemeSiaMopiùforti, con anche il nostro team di autori per la Giornata Mondiale della SM 2021.

×