Dettaglio

Sprachnavigation

Mobile Navigation

Io e la SM: Silvia

La Giornata Mondiale della SM 2020 ha come motto #inSiemesiaMopiùforti. Le persone con SM che non si lasciano abbattere, ci raccontano con chi e grazie a cosa sono più forti. Breve e concisa, emotiva e con un po’ di autoironia, l’intervista toglie per qualche istante il peso della malattia incurabile. Un peso che viene suddiviso per un attimo, su molte spalle: #inSiemesiaMopiùforti.

Quale frase sulla SM non vorresti più sentire?
Quindi ad un certo punto sarai su una sedia a rotelle.

Cosa significa per te la SM?
La SM per me significa malattia. Ma io ho la malattia - non è lei che ha me. 

Che connotazione dai all’espressione #inSieMe+forti?
#inSieMe+forti significa aiutare qualcuno quando vuole o ne ha bisogno. Esserci – scambiare problemi e punti di vista.

Cosa ti rende forte?
Il mio compagno, la mia famiglia.

Se la tua SM fosse un animale, quale sarebbe e perché?
Un cane. È qualcosa di meraviglioso con cui vivere.

Un desidero per il mondo politico

Più sostegno alle persone colpite, soprattutto in termini finanziari e di posti di lavoro.

Un desiderio per la società?

Che le persone non siano sempre così spaventate quando si dice di avere la sclerosi multipla. Le persone colpite non hanno bisogno di pietà, hanno solo bisogno di un orecchio aperto.

Cosa ti sta a cuore?
La mia salute. La mia forza.

Una frase per i tuoi cari?
Com'è bello averti al mio fianco. Soprattutto verso il mio compagno, che è la mia ancora!

Una frase per i tuoi «nemici»?
Per fortuna non ne ho. Non saprei cosa dire.

Il motto della tua vita?
Godermi ogni giorno e ascoltare il linguaggio del mio corpo.

Il tuo libro preferito? Film preferito? Cibo preferito? Che aiutano contro i «momenti no» della SM?
Libro e film preferiti: «Solo con te». Cibo preferito? Purtroppo, mi piace tutto.
Momenti no? Per fortuna non li conosco. Ma ciò che mi fa molto bene è una passeggiata con il mio cane.

×